voglia-di-casa-per-le-vacanze

Prezzi in saldo, torna la voglia di casa per le vacanze

Fonte: Monitorimmobiliare.it – Cristina Giua del 29/07/2015

I valori al metro quadro delle seconde case nelle località turistiche italiane (questo accade sia al mare che in montagna e sui laghi) sono ancora in ribasso: un trend che sta favorendo un certo ritorno della domanda di acquisto, rimasta negli ultimi anni alla finestra e ora un po’ più motivata.

Rispetto al 2014 è infatti quasi raddoppiata la percentuale di famiglie – passata dal 6,6% al 12,2% nel giro di un anno – interessate al comprare casa sul residenziale “da vacanza”.

Non a caso nel 2014 sono aumentate le transazioni (+3,2% rispetto al 2013), trainate in particolar modo dalle località di mare, che hanno fatto segnare un aumento del 4,6%.

Questi i primi dati che emergono dall’Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2015 di FIMAA-Confcommercio, in collaborazione con Nomisma, presentato questa mattina a Roma e che ha ha fotografato l’andamento del mercato 2015 delle case per vacanza in Italia, attraverso l’analisi dei dati delle locazioni e delle compravendite di 185 località di mare e 100 di montagna e lago.

Quest’anno il prezzo medio per l’acquisto di un’abitazione turistica in Italia è stato di 2.360 euro al mq, con un trend dei prezzi di vendita che prosegue una parabola discendente partita da almeno un paio di anni: il dato medio segna un -5% annuo.

Le Regioni dove si è registrato il calo maggiore sono l’Abruzzo (-9%) e la Calabria (-7,5%), seguite da Basilicata, Marche e Molise, che registrano un -6%.

La maggioranza delle Regioni (9 su 20) ha fatto segnare una diminuzione dei prezzi in linea con quello medio nazionale (-5%).

Solo l’Umbria presenta valori di compravendita pressoché analoghi a quelli del 2014 (-0,6%).

Nelle destinazioni turistiche sul mare, il calo maggiore dei prezzi medi di compravendita di appartamenti spetta all’ Abruzzo (-9,7%), mentre tra le località di montagna o lago la maggiore variazione negativa è in Calabria (-9,5%).

Santa Margherita Ligure (Ge) si conferma in cima alla classifica delle principali località turistiche più costosa, con valori di appartamenti top o nuovi, venduti ad una media di 14.500 €/mq.

Completano il podio Forte dei Marmi (Lu) con 14.000 €/mq e Capri (Na) con 13.500 €/mq.

A seguire, le più note località montane italiane: Madonna di Campiglio (TN), Courmayeur (AO) e Cortina D’Ampezzo (BL).

Tags: